Storia

IMG_4418

Dall’anno scolastico 1997/98 all’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “S. Marta” è stato aggregato l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici “G. Branca”, creando in tal modo un’unica entità scolastica.

Nel panorama della pubblica istruzione pesarese, le due scuole vantano una tradizione di lungo rispetto in quanto, per decenni, hanno fornito un servizio essenziale nella formazione di personale qualificato nei rispettivi servizi.

L’Alberghiero “S. Marta” è stato costituito nel 1968 come succursale dell’Istituto di Senigallia.

Dal 1970 ha operato in pieno regime di autonomia. Nel 1987 è stata attivata una sede staccata nel comune di Piobbico che, a decorrere dall’anno scolastico 2000/2001, fa parte del Polo Scolastico di Cagli. La denominazione “Santa Marta” è stata scelta in spirito evangelico, in quanto Santa Marta è la protettrice dei camerieri e dei cuochi.

Nel corso degli anni cinquanta, in seguito alla soppressione delle scuole di avviamento professionale, è sorto l’Istituto Professionale Branca, che ha conquistato subito un ruolo di primo piano ed ha esercitato per molti anni un notevole richiamo sulla popolazione scolastica.

La denominazione “Giovanni Branca” fa riferimento ad un grande architetto e scienziato pesarese del secolo XVII.

L’Istituto è situato sulla Statale Adriatica 16, a ridosso del colle Ardizio, a pochi passi dalla spiaggia adriatica.

L’edificio è di notevole valore architettonico; un tempo di proprietà della GIL (Gioventù Italiana del Littorio), è divenuto sede di comandi militari durante il periodo bellico: inizialmente delle truppe tedesche, successivamente di quelle inglesi e polacche.

Dopo alcuni anni di abbandono, l’edificio, divenuto proprietà dell’Amministrazione Comunale di Pesaro, è stato ristrutturato nel rispetto del modello originale e destinato in uso ai due Istituti Professionali, “S. Marta” e “G. Branca”, all’epoca separati in due distinte presidenze.

Avvenuta l’aggregazione delle due entità scolastiche, anche l’edificio è tornato all’originaria unità: presenta fughe di corridoi fìnestrati, con splendide vedute paesaggistiche sul mare da un lato, sul verde dei boschi dell’Ardizio dall’altro.

UNO SGUARDO AL PRESENTE…

Il curricolo scolastico dell’I.P.S.S.A.R. “S. Marta” e dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici “G. Branca”, pur non escludendo lo sbocco universitario, si presenta sostanzialmente come via rapida e privilegiata per l’accesso al mondo del lavoro, considerato che le possibilità occupazionali nel settore delle attività alberghiere e turistico-commerciali sono senz’altro ottime.

Occorre tuttavia considerare che le prospettive di lavoro verso le quali i nostri alunni tendono non sono solo quelle specifiche del settore alberghiero e della ristorazione, del turismo o del commercio, ma anche quelle connesse alle grandi trasformazioni dei sistemi produttivi ed alle rapide e continue innovazioni tecnologiche che hanno provocato profondi cambiamenti nel modo di vivere, nella mentalità e nelle stesse relazioni umane: anche il concetto di lavoro stabile e fisso, perché specializzato, è entrato fortemente in crisi.

Compito del nostro Istituto, dunque, non è solo quello di dare agli allievi competenze professionali specifiche, ma anche quello di aiutarli a costruirsi un’adeguata preparazione di base, valorizzando le capacità e le risorse individuali.

Il nostro Istituto si distingue per l’alta qualificazione dell’istruzione e formazione professionale impartite agli alunni, come dimostrato dai lusinghieri riconoscimenti ricevuti negli stage e nelle numerose esercitazioni esterne.

E’ ben radicato nel territorio ed ha stabilito contatti e collaborazioni con le istituzioni locali, nazionali ed estere, sfruttando tutte le possibilità offerte dall’autonomia scolastica.

Nella scuola dell’autonomia la validità dell’offerta dell’istruzione e formazione dipende, oltre che dalle condizioni interne di organizzazione, funzionalità e gestione delle risorse, anche dalla capacità della scuola di interagire con la comunità sociale, gli Enti locali e il mondo del lavoro; questi aspetti fanno sì che la scuola diventi un centro culturale, educativo e professionalizzante che opera in stretto contatto con la realtà del territorio.

ssc result 2017

Partendo dall’analisi del contesto socio-culturale ed economico nel quale l’istituto opera, questa scuola si propone come luogo deputato alla formazione globale di un individuo capace di inserirsi nella società come cittadino consapevole, studente preparato, lavoratore responsabile.